Sala bianca

Di maggiore capienza rispetto alla verde, arredata con credenze in stile shabby bianco e noce, inframmezzate da finestre attraverso le quali lo sguardo può spaziare sulla “Corte degli ulivi”, sulla campagna circostante ed ancora più in là… sullo Stretto di Messina dominato dalla maestosità dell’Etna, dalla cima circondata di soffici cirri, che offre allo sguardo estasiato dell’osservatore, un inebriante connubio di lava fluida incandescente o nera solidificata e inframmezzata da candida neve.